TEL: +1800 9090 800
Your FASHION YOUR WAY with over 50% discount!

Nessun prodotto nel carrello.

Rula Jebreal

Rula Jebreal

Rula Jebreal

Chi è Rula Jebreal? Online età, altezza, peso, data e luogo di nascita, biografia, profili social (Instagram, Facebook, etc.) e vita privata per conoscere chi è Rula Jebreal

  • Nome: Rula
  • Cognome: Jebreal
  • Altezza: 176 cm
  • Peso: 55 kg (circa)
  • Data di Nascita: 24 aprile 1973
  • Età: 48
  • Luogo di Nascita: Haifa
  • Segno Zodiacale: Toro
  • Categoria:

Classe 1973, Rula Jebreal nasce ad Haifa il 24 aprile sotto il segno del Toro. Ben presto una grave tragedia sconvolge la sua vita quando aveva niente meno che 5 anni: ovvero il suicidio della madre Zakia che era stata vittima di abusi. Di conseguenza viene affidata, con la sorella Rania, dal padre Othman, un commerciante israeliano, al collegio-orfanotrofio Dar El-Tifel. Proprio in quella struttura di Gerusalemme, dove le sorelle Jebreal vivono per 13 anni, la piccola Rula conosce una persona importante per la crescita personale: Hind al-Husseini, una donna forte e maestra che le ha salvato la vita.

Nella vita professionale si è affermata come rinomata giornalista e scrittrice con doppia cittadinanza italiana e israeliana, capace di parlare quattro lingue (italiano, ebraico, inglese e arabo). Rula si descrive come una donna indipendente nonché una musulmana laica.

Chi è l’ex marito di Rula Jebreal?

Rula Jebreal ha sposato nel 2013 Arthur Altschul Jr., banchiere americano e figlio di un partner di Goldman Sachs. Tuttavia il matrimonio naufraga nel giugno 2016.

Chi è la figlia di Rula Jebreal?

Miral è la figlia di Rula Jebreal, nata dalla relazione con l’artista Davide Rivalta.

Rula Jebreal su Instagram

Rula Jebreal ha un profilo Instagram ufficiale (@rulajebreal) seguito da 145mila followers.

Rula Jebreal, il monologo a Sanremo 2020

Rula Jebreal è stata la protagonista della prima serata del Festival di Sanremo 2020 condotto da Amadeus. Una serata all’insegna della buona musica e dei siparietti ma nella quale non è mancato un momento toccante, ovvero il monologo contro il femminicidio e le vittime di violenza in cui la giornalista ha ricordato anche il suicidio della madre.

Il caso Propaganda Live

In questi giorni Rula Jebreal è balzata agli onori della cronaca per il suo “no” alla partecipazione a Propaganda Live, programma condotto da Diego Bianchi su La7. Motivo che poi la giornalista ha spiegato ai microfoni de La Stampa: “Quando ho visto sette invitati e una donna, ho detto che lo consideravo inaccettabile. Ho voluto mandare un messaggio forte, non solo a Propaganda Live, ma a tutti i programmi tv. Lancio l’allarme per un tema che rispecchia il Paese, anche in politica, task force, lavoro”.

Blog

Ultimi aggiornamenti